Copyright Roberto Cornacchia 2007-2019

STATI A RICONOSCIBILITÀ LIMITATA

 

Esiste una serie di stati che non sono riconosciuti dagli altri, alcuni solo da pochi stati nelle stesse condizioni, altri da nessuno o quasi. Di alcuni lo sapete perché da decenni sono al centro di dispute internazionali, di altri probabilmente lo ignoravate e altri probabilmente non li avevate nemmeno mai sentiti nominare. Spesso sono paesi reduci da recenti conflitti. In questo colore quelli in cui sono stato.

 

 

Non riconosciuti da alcuno Stato

  • Somaliland (probabilmente presto qualcuno lo riconoscerà, già intrattiene rapporti diplomatici con alcuni stati);

  • Stato Islamico (non  è uno stato secondo i termini dell'ONU);

  • Kurdistan (non  è uno stato secondo i termini dell'ONU).

Riconosciuti solamente da non-membri dell'ONU

  • Nagorno Karabakh (riconosciuto da Abcasia, Ossezia del Sud e Transnistria);

  • Repubblica popolare di Doneck (riconosciuto dall'Ossezia del Sud);

  • Repubblica popolare di Lugansk (riconosciuto dall'Ossezia del Sud);

  • Transnistria (riconosciuto da Abcasia, Nagorno-Karabakh e Ossezia del Sud).

 

 

Non-membri dell'ONU riconosciuti almeno da un membro dell'ONU

  • Abcasia - riconosciuto da 6 paesi membri dell'ONU (Russia, Nicaragua, Venezuela, Nauru, Vanuatu e Tuvalu) e da 3 paesi non-membri (Ossezia del Sud, Transnistria e Nagorno-Karabakh);

  • Cipro del Nord - riconosciuto da 1 paese membro dell'ONU (Turchia);

  • Città del Vaticano - sono 11 i paesi con i quali il Vaticano non intrattiene rapporti diplomatici;

  • Repubblica di Crimea - riconosciuta da 1 paese membro dell'ONU (Russia). La successiva adesione alla Russia è stata riconosciuta da 15 paesi membri dell'ONU (Russia, Venezuela, Kazakhstan, Armenia, Kyrgyzstan, Afghanistan, Uganda, Corea del Nord, Siria, Bielorussia, Cuba, Bolivia, Nicaragua, Sudan, Zimbabwe) e da 3 paesi non-membri (Ossezia del Sud, Abcasia e Nagorno-Karabakh);

  • Kosovo - riconosciuto da 111 paesi dell'ONU e 4 paesi non membri;

  • Ossezia del Sud - riconosciuto da 5 paesi membri dell'ONU (Russia, Nicaragua, Venezuela, Tuvalu e Nauru) e da 3 paesi non-membri (Abcasia, Nagorno-Karabakh e Transnistria);

  • Palestina - riconosciuto da 135 paesi membri dell'ONU e da 1 paese non membro (Sahara Occidentale);

  • Sahara Occidentale - riconosciuto da 87 paesi membri dell'ONU;

  • Taiwan - riconosciuto dai 22 paesi membri dell'ONU che non riconoscono la Cina e da 1 paese non membro (Città del Vaticano).

 

 

Membri dell'ONU non riconosciuti da almeno un membro dell'ONU

  • Armenia - non riconosciuto dal Pakistan (favorevole all'Azerbaigian nella guerra del Nagorno-Karabakh);

  • Cina - non riconosciuto dai 22 membri dell'ONU che riconoscono Taiwan;

  • Cipro - non riconosciuto dalla Turchia;

  • Corea del Nord - non riconosciuto dal Giappone e dalla Corea del Sud;

  • Corea del Sud - non riconosciuto dalla Corea del Nord;

  • Israele - non riconosciuto da 32 paesi membri dell'ONU.

Una strada di Agdam, la città-fantasma del Nagorno-Karabakh distrutta nel conflitto con l'Azerbaijan, la cui visita è vietata agli stranieri